lavacentrifughe industriali
lavacentrifughe industriali

LW 200

Lavacentrifuga frontale/bifrontale​

Capacità cesto 1:10 (Kg)

205

n° Comparti

3

Potenza Max Motori (kW)

29

Fattore G

327

Larghezza (mm)

2750

Profondità (mm)

2270

Altezza (mm)

2430

Peso Netto (Kg)

5200

Alimentazione Standard

400 V - 50/60 Hz

STRUTTURA

Robusta incastellatura in profilati di acciaio di grosso spessore, sabbiata e verniciata con vernice epossidica, alla quale sono fissati in alto 4 sospensioni con molloni opportunamente dimensionati, che sostengono il blocco oscillante (vasca di lavaggio e cesto) unitamente alla piastra frontale, COMPLETAMENTE IN ACCIAIO INOSSIDABILE e alla testata posteriore in acciaio rivestita internamente in acciaio inox AISI 304.

CESTO

  • Dimensioni: ∅ mm. 1525, profondità mm. 1120
  • Costruzione interamente in acciaio inossidabile AISI 304. Divisione frontale in tre scomparti, per una migliore distribuzione del carico di biancheria. Ogni scomparto è dotato di portello con chiusura di sicurezza
  • Fasce esterne in lamiera di grosso spessore con foratura fittissima dotate di anse sollevatrici e sbattitrici della biancheria, con anelli di rinforzo.
  • Piani interni in lamiera opportunamente sagomata e rinforzata, PARZIALMENTE FORATI per una migliore operazione di risciacquo.

DETERSIVI

Comodo contenitore dei detersivi con due bacinelle a trascinamento per detersivi in polvere, completamente in acciaio inossidabile AISI 316, e tre bacinelle a travaso in PVC per additivi liquidi. La prima bacinella in acciaio inox è munita di un pulsante che permette il suo funzionamento manuale in qualsiasi momento. Entrata temporizzata degli additivi, predisposizione idraulica ed elettrica, con otto relè d’interfaccia, per l’allacciamento ad UNA CENTRALINA DI DOSAGGIO DETERSIVI. Di serie possono essere allacciati sino ad otto prodotti.

LIVELLI ACQUA

Apparecchiatura a galleggianti in acciaio inox per la regolazione di tre differenti livelli di acqua, con controllo visivo mediante oblò rettangolare sui due fronti della macchina. Ogni livello è indipendente e può essere alzato o abbassato a discrezione del cliente.

ALLACCIAMENTI 

BAR.ALIMENTAZIONE ELETTRICA TRIFASE: Volt 400 – 50/60 Hz – Interruttore magne-totermico o fusibili ritardati tipo DIAZET da 100 A (tensioni e frequenze diverse a richiesta). Trasformatore a 24 Volt per l’impianto ausiliario. ENTRATA ACQUA: 2 elettrovalvole da 1½” ciascuna: calda e fredda (terza entrata a richiesta). Elettrovalvole SIRAI a membrana (a richiesta pneumatiche ASCO JOUCOMATIC). ENTRATA VAPORE: Per riscaldamento bagno con valvola pneu-matica da 1″, pressione 1-10 BAR. ARIA COMPRESSA: Attacco 1/4″, pressione 7-8 BAR.

Un solo motore (Potenza 29 Kw) azionato da inverter.
Possibilità di scelta della velocità del cesto sia in fase di lavaggio, sia durante la centrifuga.
Velocità Massima del cesto 620 rpm (FATTORE G = 327

FRENO

A tamburo con ganasce comandate da cilindro pneumatico con blocco di sicurezza in caso di mancanza di corrente o di aria compressa.

  • Microprocessore SCHNEIDER ELECTRIC (TELEMECANIQUE)
  • Tastiera di visualizzazione tattile (touch screen) da 5,7” a colori SCHNEIDER ELECTRIC


CARATTERISTICHE DELLA TASTIERA

    • Capacità di memoria: 35 PROGRAMMI.
    • Possibilità di lettura ed eventuale correzione dei programmi inseriti.
    • Visualizzazione dello svolgimento del ciclo di lavaggio con indicazione della fase in corso (ammollo, prelavaggio, lavaggio o risciacquo) e dell’operazione in esecuzione (entrata acqua, entrata prodotti, tempo operativo ecc.)
    • Visualizzazione continua della temperatura presente in vasca e del tempo trascorso dall’inizio del ciclo.
    • Visualizzazione data ed ora
    • Possibilità di interruzione di un ciclo di lavaggio (con eventuale apertura della portella esterna) per ripartire dallo stesso punto, oppure, agendo su due appositi tasti, avanzare o ritornare su un’operazione già eseguita (i tasti di avanzamento e di ritorno del programma, possono essere bloccati inserendo un codice).
    • Possibilità di intervenire manualmente sul ciclo automatico.
    • Possibilità di inserire un AVVISATORE ACUSTICO (suoneria) nel programma o alla fine dello stesso.
    • Miscelazione acqua calda e fredda alla temperatura desiderata (senza l’ausilio del vapore o dell’olio diatermico).
    • Temperatura indipendente ad ogni fase del ciclo.
    • Cool down (RAFFREDDAMENTO GRADUALE DELLA TEMPERATURA DEL BAGNO DI LAVAGGIO) indispensabile per il lavaggio delle fibre sintetiche che si rovinerebbero ad una brusca variazione di temperatura.
    • Innalzamento graduale della temperatura del bagno.
  •  

La lavacentrifuga è costruita secondo le norme di sicurezza vigenti ed alla Direttiva Macchine Europea (MARCHIO CE).

CHECK CONTROL

La lavacentrifuga è controllata nello svolgimento delle sue funzioni dal check control che, in caso di un’anomalia o semplicemente una dimenticanza (ad esempio la mancata apertura della valvola di ingresso dell’acqua a monte dell’impianto), segnala all’operatore con una  SUONERIA INTERMITTENTE ed un MESSAGGIO che appare sulla tastiera, la causa relativa fermando il ciclo. Di notevole aiuto al servizio manutenzione in quanto oltre ad indirizzare velocemente verso il problema, VISUALIZZA LE INDICAZIONI DI INTERVENTO.
Per brevità, elenchiamo solo i titoli dei messaggi di allarme, rinviando per una più dettagliata descrizione tecnica al libretto istruzioni.

  • TILT – SBILANCIAMENTO
  • MAGNETOTERMICO MOTORE
  • SONDA TEMPERATURA
  • FRENO CHIUSO
  • FRENO APERTO
  • PORTA APERTA
  • MANCA ACQUA PER IL RISCALDAMENTO
  • PERMANENZA ACQUA IN DISTRIBUZIONE
  • PERMANENZA ACQUA DURANTE SCARICO
  • INGRESSO ACQUA
  • SOVRATEMPERATURA MOTORE
  • ALLARME INVERTER

E’ possibile effettuare l’esatto calcolo dei consumi solo conoscendo il ciclo di lavaggio.

NOTA BENE: se la lavacentrifuga è equipaggiata con uno scarico supplementare (su richiesta), è possibile recuperare l’acqua dei risciacqui (normalmente si recupera l’acqua di due risciacqui), che viene stoccata in un serbatoio (predisposto dal cliente) provvisto di un apposito filtro e riutilizzata nel successivo ciclo di lavaggio.

  • CONSUMO DI ACQUA:

per consentire il calcolo dei litri necessari (acqua calda, fredda dolce o dura), vedere la tabella sotto¬stante che, a secondo dello stato della biancheria (asciutta, bagnata o centrifugata), indica la quantità di acqua necessaria per il raggiungimento del livello scelto (i calcoli sono riferiti ai tre livelli predi¬sposti prima della consegna della lavacentrifuga).
  • VAPORE DIRETTO:

circa 150 Kg. per un ciclo standard. Questo consumo è comunque molto legato alle temperature del ciclo di lavaggio e quella a quella dell’acqua calda in entrata.
  • ENERGIA ELETTRICA:

circa 11,5 Kw/h. per un ciclo standard di lavaggio.
circa 25 Kg. per un ciclo standard.
Questo consumo è comunque molto legato alle tempera­ture del ciclo di lavaggio e a quella dell’acqua calda in entrata.

Brochure e schema di installazione

 

Fai Login o registrati per scaricare la scheda tecnica completa e lo schema di installazione del modello.